IL SILENZIO CHE RUGGISCE

IL SILENZIO CHE RUGGISCE

E l’ uomo di nuovo procede al raccolto

e calpesta i templi nella polvere.

Ma loro sono ancora là ,

questi templi di polvere

che tagliano l’ aria scintillante

colla loro energia consumata,

la loro magnificenza esaurita

ma non del tutto scomparsa,

perchè, presto, una nuova estate nascerà

e sorgeranno ancora,

in una nuova forma e in una nuova foggia,

lambendo il sole e la luna

per nutrirsi ed ispirarsi.

Le mani degli esseri che li hanno creati,

siano essi della Terra o delle Stelle,

li plasmeranno di nuovo,

ma chi può indovinarne il significato?

L’ oro del raccolto dà nutrimento,

ma cosa dà lui in cambio?

Cos’ è che giace sepolto

nella profondità dell’ anima dell’ uomo?

La bellezza di questi cerchi sazia la sua anima,

ma lui non lo sa, oppure sì?

Questa magnificenza nel grano

viene tagliata rumorosamente,

ma tutte le cose, tutte le cose,

senza eccezione

crescono in silenzio.

(Paul Bura)

 

 

This entry was posted in NEWS. Bookmark the permalink.

One Response to IL SILENZIO CHE RUGGISCE

  1. Amazing submit admin thank you. I identified what i used to be looking for right here. I will review entire of posts in this working day